Reputazione online

I dieci comandamenti nella gestione della reputazione online

Separare la vita online da quella offline è diventato ormai impossibile: soprattutto per un’azienda. A prescindere dalle dimensioni della tua attività i clienti, sia acquisiti che potenziali, stanno parlando di te. E lo stanno facendo sul Web. Stanno twittando sul tuo ultimo prodotto o servizio, lasciando un commento sul tuo blog, pubblicando un aggiornamento di Facebook sulla loro esperienza e molto altro ancora. Se pensi di poterlo ignorare, o se pensi di poter lavorare senza prendere in considerazione i cinguettii, le recensioni e le opinioni delle persone, ripensaci!

La reputazione online è il nostro biglietto da visita su Internet, accessibile a chiunque con pochi click. Questo, come accennato sopra, incide direttamente sul successo o sul fallimento di un business. Ecco dieci consigli pratici per conquistare la fiducia dei clienti e gestire la reputazione della tua attività sul web.

1. NON PENSARE DI NON AVERE UNA REPUTAZIONE ONLINE

L’assenza di una web reputation è essa stessa una web reputation. Anche se la tua azienda non ha un sito internet o una pagina sui social network, non è immune da avere una reputazione online. Anzi, rifiutarsi di costruirla porta solo ad essere anonimi e dimenticati.

2. NOI SIAMO LA NOSTRA REPUTAZIONE

Secondo molti esperti aziendali, la fiducia è un bene deperibile ed è difficile da ottenere. Fare in modo che le persone rispettino te e il tuo lavoro è più importante di qualsiasi altro comandamento di gestione della reputazione online.

3. CONDIVIDI IL TUO INTENTO

Dire chi sei, cosa fai, quali sono i tuoi obiettivi aiuta chi ti sta cercando a conoscere la tua azienda. Dire come lo fai, perché lo fai aiuta la tua azienda ad ottenere fiducia.

4. SII TRASPARENTE

L’apertura delle aziende alle opinioni, sembra essere vantaggiosa per le imprese: stabilire un canale di comunicazione 1 a 1, chiedere pareri e feedback, non nascondere le critiche e affrontarle pubblicamente possono aiutare a costruire una buona reputazione.

5. NON DIRE IL FALSO

Come nella vita offline, la menzogna e l’inganno non sono una buona base per costruire una solida credibilità. Un conto è esplicitare le caratteristiche del proprio business, tutt’altro è vendersi per quello che non si è. I nodi vengono al click!

6. MONITORA CIÒ CHE DICONO DI TE

Il monitoraggio dei social media consente all’azienda di raccogliere contenuti online pubblici – dai commenti ai post dei blog ai tweet, dalle recensioni ai like su Facebook – elaborarli e vedere se viene detto qualcosa di negativo o positivo che influisce sulla reputazione.

8. TRASFORMA LE CRITICHE IN DISCUSSIONI

Una eccellente abilità, quando si ricevono delle critiche, è quella di trasformarle, tramite azioni mirate, in discussioni su cosa e come si può crescere e migliorare. Passare dalle critiche distruttive a quelle costruttive può letteralmente salvare il tuo business.

9. CONOSCI IL TUO PUBBLICO

Le critiche possono darti la possibilità di conoscere meglio il tuo pubblico e stabilire un rapporto duraturo.

10. CHIEDI AIUTO SE NECESSARIO

Se i tuoi sforzi di gestione della reputazione online non sono sufficienti per proteggere o ripristinare l’immagine del tuo business, hai la possibilità di richiedere l’aiuto di un professionista.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *